Ciclo D.lgs 231/01

I Modelli organizzativi e le frodi in competizioni sportive

A chi è rivolto?

Avvocati, giornalisti, studenti, manager, commercialisti

Area disciplinare

Diritto penale

Maggiori informazioni

  • Il Centro Studi Borgogna torna ad occuparsi della Responsabilità Amministrativa degli Enti ex D. Lgs. n. 231/01 – martedì 9 Marzo, dalle ore 16.00 alle 19.00 – con il secondo appuntamento del Ciclo di Incontri che si articolerà in nove eventi calendarizzati nell’arco dell’intero anno e rivolti ad avvocati e professionisti nel settore legale.

    Il secondo incontro, dal titolo “I modelli organizzativi e le frodi in competizioni sportive. Focus: L’ambito di applicazione dell’art. 25-quaterdecies, D.lgs. 231/2001. I presidi indispensabili per le società e i centri sportivi.”, avrà ad oggetto una rilevante novità introdotta in tema di responsabilità amministrativa degli Enti nel corso del 2019: l’art. 25-quaterdecies, il quale ha esteso il catalogo dei reati presupposto ai reati di frode in competizioni sportive, esercizio abusivo di gioco o di scommessa e giochi d’azzardo esercitati a mezzo di apparecchi vietati.

    Con la legge n. 39 del 3 maggio 2019 viene recepita la Convenzione del Consiglio d’Europa, firmata a Magglingen, il 18 settembre 2014: in particolare, l’art. 5 co.1 della Convenzione inserisce nel D.Lgs. 231/01 l’art. 25-quaterdecies rubricato come “Frode in competizioni sportive, esercizio abusivo di gioco o scommessa e giochi d’azzardo esercitati a mezzo di apparecchi vietati”.

    La Convenzione – e di riflesso il neo introdotto articolo– estende la responsabilità degli Enti ai casi previsti ai sensi degli artt. 1 e 4 della L. 401/1989: il delitto di frode sportiva – ex art. 1 L. 401/1989 – difatti, punisce chiunque ponga in essere una condotta consistente nella promessa ed offerta di “denaro o altra utilità o vantaggio” a qualsivoglia partecipante ad una competizione sportiva – regolarmente organizzata delle Federazioni riconosciute – e chi compie altri atti fraudolenti realizzati con lo scopo di raggiungere un risultato che sia diverso da quello che deriverebbe dal corretto e leale svolgimento della competizione; nonché il partecipante che accetta il denaro o accoglie la promessa di denaro. L’art. 4 della suddetta legge, invece, rubricato come “Esercizio abusivo di attività di giuoco o scommessa” annovera plurime fattispecie criminali e contravvenzionali connesse all’esercizio, vendita e organizzazione di attività di gioco c.d. professionale e scommesse in violazione di autorizzazioni o concessioni amministrative.

    Inserendo tali reati tra i c.d. reati presupposto della Responsabilità amministrativa dell’Ente si evidenzia, ancora una volta nella politica criminale, la necessità di istituire un “doppio binario sanzionatorio”, ovvero punire da un lato le fattispecie – ivi previste – alla luce dei canoni della Giustizia Ordinaria e, altresì, in base a quelli già istituiti nella Giustizia Sportiva.

    L’incontro del Centro Studi Borgogna si prefigge dunque l’obiettivo di richiamare l’attenzione sul tema, offrendosi quale occasione di confronto, approfondimento e discussione con i massimi esperti del settore.

    L’evento, accreditato presso il Consiglio Nazionale Forense (n. 2 credit1), è a pagamento e si terrà in modalità da remoto, su Piattaforma Certificata FAD.

Saluti di indirizzo e introduzione ai lavori

  • Fabrizio Ventimiglia, Avvocato Penalista, Presidente del Centro Studi Borgogna

Modera

  • Filippo Grassia, Giornalista Radio Rai

Relatori

  • Leonardo Cammarata, Partner Studio Legale Arata e Associati

    Tommaso Cortesi, Avvocato e Presidente OdV Atalanta Calcio S.p.A.

    Giacomo Cardani, Avvocato e Membro OdV Società Calcistiche

    Francesco Ghirelli, Presidente Lega Calcio Pro


Acceda al sito per iscriversi al Corso


Non è ancora iscritto/a al sito?

Compili i seguenti campi per registrarsi al sito

Data

9 marzo 2021

Ora

16.00 – 19.00

Luogo

Online – Piattaforma Certificata FAD

Costo

100 Euro singolo evento, gratuito per tesserati

Crediti

In fase di accreditamento presso il CNF

Modalità di iscrizione

Accedere al sito e compilare i campi

Condividi

Associazione Centro Studi Borgogna - Via Borgogna 5 - 20122 Milano - C.F. 97860980156
Privacy policy - Cookie policy - Powered by 3Bit