Avvocati e media: Un equilibrio precario

A chi è rivolto?

Avvocati, giornalisti, studenti, social media manager, blogger 

Area disciplinare

Diritto civile

21 maggio 2019

18.30 - 22.00

Sede CSB, Via Borgogna 5, Milano (MM San Babila)

Costo

20 Euro, gratuito per tesserati

Crediti

Presentata richiesta al COA Milano 

AVVOCATI E MEDIA:

Aspetti problematici e profili deontologici

L’evento, aperto a tutti gli operatori del diritto e alla comunità accademica, si pone l’obiettivo di analizzare il rapporto tra avvocati e media, una questione molto delicata, dibattuta ed estremamente attuale.

Il principio in base al quale ciascun individuo, avvocato compreso, possa comunicare o intrattenere rapporti con la stampa o con i media è contenuto nella Costituzione, la quale all’articolo 21 afferma che tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola lo scritto e ogni altro mezzo di comunicazione.

Esistono però delle limitazioni, dettate nel caso degli avvocati, dal ruolo e dalla funzione che l’avvocato esercita e dalla posizione che egli riveste.
L’evento formativo cercherà dunque di analizzare questo delicato rapporto, esaminando in particolare le sopra dette limitazioni che caratterizzano la posizione degli avvocati in virtù dei dettami del Codice Deontologico Forense.

Modera

Avv. Fabrizio Ventimiglia Presidente del Centro Studi Borgogna

Relatori

Avv. Enrico Giarda Consigliere COA Milano

Avv. Gabriele Minniti Consigliere COA Milano

Avv. Nadia Germanà Tascona Consigliera COA Milano 

Filippo Grassia Opinionista di Radio Rai

Jari Pilati Giornalista Tg3

Dott.ssa Manuela Messina Giornalista Ansa

Rassegna

Consulta gli approfondimenti giuridici presenti nella nostra Rassegna di Giurisprudenza.

Newsletter

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità, sui nostri eventi ed articoli, iscrivetevi alla Newsletter.

Diventa Socio

Se condividi le nostre finalità e vuoi contribuire alla crescita e allo sviluppo delle iniziative, puoi chiedere di aderire.

I nostri Partner

Il Centro Studi Borgogna sostiene