Moda e sostenibilità: il successo del Green Fashion

A chi è rivolto?

Avvocati, giornalisti, studenti, manager, commercialisti

Area disciplinare

Diritto commerciale

24 giugno 2021

16.00 - 19.00

Online – Piattaforma Certificata FAD

Costo

45 Euro singolo evento, gratuito per tesserati

Crediti

Evento in fase di accreditamento al CNF

Ciclo Fashion Law

Moda e sostenibilità: il successo del Green Fashion

Il Centro Studi Borgogna, da sempre attento alle esigenze del mondo legal, ha ideato la Rubrica “Fashion Law”: cinque appuntamenti dedicati al diritto della moda, calendarizzati da aprile a settembre 2021, rivolti ad avvocati e professionisti nel settore legale.

Il terzo evento, dal titolo “Moda e sostenibilità: il successo del Green Fashion”, si terrà giovedì 24 giugno, dalle ore 16.00 alle ore 19.00, e analizzerà l’impatto della sostenibilità nel settore della moda.

Tra i Millenium Goals 2030, redatti dalle Nazioni Unite, vi è la salvaguardia dell’ambiente, nonché la sensibilizzazione ai temi della sostenibilità.

Negli ultimi anni molteplici sono state le lotte di Greenpeace avverso le pratiche impattanti del settore tessile e dell’abbigliamento, derivate dall’annosa questione dei c.d. “Panni Sporchi” scaturita quando si scoprì l’esistenza, nella acque cinesi, di sostanze particolarmente nocive per l’ambiente emesse da una fabbrica di tessuti, passando per il crollo del Rana Plaza in Bangladesh nel 2013, sino a giungere alla firma, da parte di plurime aziende di moda del “Fashion Pact” presentato il 26 agosto del 2019.

Il “Fashion Pact”, difatti, unisce i CEO di oltre 60 aziende leader mondiali nel settore del tessile e soprattutto della moda, i quali si sono impegnati a raggiungere una serie di ambiziosi obiettivi ambientali focalizzati su tre aree principali, ossia il clima, la biodiversità e gli oceani.

Tra i firmatari del “Fashion Pact” vi è anche l’azienda italiana Prada S.p.A. la quale si è mostrata sin da subito sensibile al tema della sostenibilità, ideando la collezione Prada Re-Nylon.

Il nylon assume, per la prima volta nella storia dell’industria della moda, il ruolo di materiale sostenibile ricordato come Econyl: un filato di nylon che deriva dal riciclo di rifiuti di plastica ritrovati negli oceani o destinati alle discariche, avente quale caratteristica principale quella di poter essere riciclato all’infinito.

I Relatori avranno il compito di fornire agli uditori un panorama trasversale del mondo della sostenibilità.

L’evento, in corso di accreditamento presso il Consiglio Nazionale Forense, è a pagamento e si terrà da remoto su Piattaforma Certificata FAD.

Modera

Patrizia Giannini, Avvocato, Partner Kairòs LBC, Socio CSB

Relatori

Dario Baudo, Managing Director Borgogna The House of Mind, Amministratore Baudo Consulting Management

Giulia Degano, Head Of Legal and General Affairs Aeffe S.p.A.

Gio Giacobbe, CEO ABCB, Anything can be changed

Paola Orlini, Avvocato, Corporate & Legal Affairs Director Missoni

Barbara Pozzo, Professore Ordinario Università degli Studi dell’Insubria

Simone Ubertino Rosso, Business Developer Tessitura Ubertino

Rassegna

Consulta gli approfondimenti giuridici presenti nella nostra Rassegna di Giurisprudenza.

Newsletter

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità, sui nostri eventi ed articoli, iscrivetevi alla Newsletter.

Diventa Socio

Se condividi le nostre finalità e vuoi contribuire alla crescita e allo sviluppo delle iniziative, puoi chiedere di aderire.

I nostri Partner

Il Centro Studi Borgogna sostiene